Venerdì, 08 Gennaio 2016 16:25

Franco Piccinelli: lo scrittore della cultura epica contadina

Vota questo articolo
(1 Vota)

Franco Piccinelli

 

Franco Piccinelli è stato presidente del Concorso internazionale il Bosco Stregato sin dal 2000 ( con la parentesi del 2004 in cui lo fu Remo Palmirani per il lancio della sezione Ex Libris) e vede in lui uno dei maggiori interpreti dell'appello del "Processo al Vino" che si tenne a Borgo Robinie, a Bosia, nell'ambito di "Festa delle Radici Svizzere nelle Langhe".

Un'esperienza indimenticabile con lui presidente di una emblematica Corte d'Appello, Tomaso Zanoletti, Maria Teresa Armosino, Brigitte Schock, Lido Riba, Franco Schellenbaum e Francesco Morabito e l'imputata, la strega accusata di bere vino e fare sortilegi.

 Èstato uno dei maggiori narratori di memoria collettiva e di epica contadina. Vale a dire ha saputo narrare le gesta eroiche dei contadini e donne di Langa, ma anche di mantenerne viva la cultura orale. Prosegue la tradizione di Cesare Pavese,Beppe Fenoglio e Nuto Revelli conun suo stilepiacevole e amante del dettaglio, senza mai annoiare sia nell'oralità dell'esposizioni che nello scritto.

I suoi "affreschi di vita del mondo contadino" rimangono capolavori unici come immagini di fotografie immortalate nel tempo.Vincitore per ben due volte del Premio Selezione Bancarella (1999-2001), ha ricevuto i Premi Fregene, Mediterraneo, Pavese, Caserta, Gozzano, Ischia ed è stato finalista al Premio Viareggio. Viene tradotto in inglese, francese, tedesco ed alcuni dei suoi romanzi, adattati al teatro, vengono rappresentati non solo in Italia.

Grande affabulatore, conferenziere provetto, ha tenuto lezioni in vari Atenei d'Italia e degli Stati Uniti. È statoinsignito con varie onorificenze fra cui quella al merito della Repubblica. Laureato in Giurisprudenza è stato  Presidente della Federazione Italiana Palla pugno (la nuova denominazione del Pallone elastico).

Nato a Neive ( Cuneo), ha vissuto per molto tempo a Roma dove ha lavorato in RAI. Ad Ancona ha diretto (1965-1968) il quotidiano "Voce Adriatica" collaborando anche per La Stampa. Nel 1979, quando dirigeva la Redazione giornalistica Rai di Torino, fu gravemente ferito in un agguato tesogli dalle Brigate Rosse.

Esordisce in narrativa nel 1961 con "Le colline splendono al buio" a cui sono seguiti ventotto romanzi e saggi vari. Ne ricordiamo alcuni indimenticabili come: Suonerà una scelta orchestra, Bella non piangere, Paura a mezzogiorno.

Quindi "Tersilio Manera contadino", "I giorni del patriarca", "Incontro a Torino", "Fino all'ultimo filare", "La grande casa", "Un amore italiano", "Tre civette sul comò", "C'era una volta il treno", "C'era una volta l'Italia", "Italia addio", "Viaggio nell'aldilà", "Domenica d'ottobre", "La sfida", "Gli avvoltoi", "La pioggia del diavolo", L'ultimo appello (1998),  "Lettere dalle Langhe (1997), Dialoghi dei Carabinieri con delitto (1999), "Una partita stregata" e "La collina dell'addio "(2001), " Con le radici al vento" (2002), " L'incompiuto destino di una maestra di scuola" (2005), "La vita è Wittoria" (2006), dedicato alla moglie e "L'uomo del rondò" (2008).

 

Noi siamo particolarmente legati a "La Collina dell'Addio" ispirato ad una storia vera che ci è particolarmente cara.

Letto 1949 volte

Posta commento come visitatore

0

Commenti (2)

  • Ospite - carolina

    PER ME' IL LIBRO PIU' BELLO E' BELLA NON PIANGERE, GRANDE SCRITTORE SEMBRA DI VEDERE LE COSE CHE SCRIVE. ;)

  • In risposta a: Ospite - carolina

    Ho conosciuto Franco Piccinelli nel 1976 ed è proprio l'anno in cui usciva "Bella non piangere" ed è stato il suo primo romanzo che ho letto: intrigante e coinvolgente. Di lui e dei suoi tanti amici comuni ho bei ricordi.

Iscriviti alla newsletter

Dopo l'iscrizione ti verrà inviata un'e-mail con un link di conferma all'interno, cliccaci sopra per completare il processo.
 
A presto con le nostre ultime novità!

Ultimi Commenti

Ospite - SABRINA COSTA
Grazie Tommaso. Buona giornata!
Buongiorno Carollina,

nel caso in cui le opere non dovessero arrivare dopo il 31 maggio, varrà la...
Ospite - Carollina Fabinger
Caro Tommaso...sono ancora io con una questione urgente: vale la stampa postale (primo del 31.05.17)...
Buongiorno Sabrina,

La compilazione del modulo, non è obbligatoria, ma gradita.

Cordiali Salut...
Hi Mari,

For this we will inform our community by newsletter, Facebook page and here.

Regards.

Seguici su facebook

Seguici su Twitter