Giovedì, 14 Luglio 2016 12:44

#ExlibristiDelBosco: Vladimir Vereschagin

Vota questo articolo
(0 Voti)

Vladimir Vereschagin


Per Vladimir Veraschagin , mutuando Veniamin Khudoley - exlibrista famoso e presidente del XXVII Congresso tenutosi a Leningrado, "la vita è un gioco e allora perché non pensare alle carte realizzate da un artista, per restare in compagnia degli assi? Dopo tutto, anche nel collezionismo di ex libris è insito un elemento di rischio, di azzardo e di passione".

Questa è la sua filosofia di vita che lo spinge a prendere, bonariamente, in giro e  a prendersi in giro, scherzare sulle cose perché la vita va presa con tanto umorismo e ironia.

Viadimir Vereschagin nasce nel 1949 sulle sponde del lago  Onega, il secondo della Russia, nella parte  Settentrionale, nella Provincia di Arkhangel sul Mar Bianco. Da lì , Nel 1951 la sua famiglia si trasferisce nella città che cambia spesso nome ed oggi è tornata ad essere San Pietroburgo, la più affascinante delle metropoli russe.

Incide il suo primo ex libris nel 1975 e da allora ne ha realizzati oltre 350. Vereschagin ha partecipato a numerosi concorsi e mostre di ex libris e di grafica libera, in tutte le parti del mondo, ottenendo  premi e riconoscimenti in Italia (1989 e 2016), Repubblica Ceca (1990), Francia (1994), Russia (2000), Germania (2003), Grecia (2005) nonché  al Centro Ex Libris di Sint Nikolas, in Belgio (1987, 1988, 1993).  Premiato dalla F.I.S.A.E. con il certificato d’onore ‘Albin Bninousky’ per la sua attività artistica a sostegno della grafica, le sue opere sono esposte in tutto il mondo. Nelle collezioni pubbliche e private, dal Museo Hermitage, alla Biblioteca Nazionale di San Pietroburgo, al Museo degli Artisti Russi A.S. Puskin in San Pietroburgo, allo Smithsonian Museum of Americanan History di Washington, al Centro Nazionale di Belle Arti del Cairo, allo State Museum Reserve di Petrodvorets, al Museo della Stampa Johan Gutenberg di Magonza, al Museo F.M. Dostoyesky di San Pietroburgo ed al Museo dell’Ex Libris di Shanghai.

Vive a Tsarkoje Selo, nel Distretto Storico della periferia di San Pietroburgo ed è membro dell’ Unione degli Artisti Russi, dell’Unione degli Artisti di San Pietroburgo e della ASBC&D.

Tra i primi incisori russi  a partecipare al XXIII Congresso F. I.S.A.E, dove  porta gli ex libris di San Pietroburgo.

Tale incisore è stato anche uno dei primi artisti della sua terra ad essere inserito nell’Enciclopedia Bibliografica degli Ex Libris Contemporanei. Vereschagin ha inciso le prime cinque lastre su linoleum, per poi cimentarsi con la litografia (tre lastre) e con la maniera nera per la serie sulle carte. Tuttavia, l’artista predilige L’acquaforte e l’acquatinta con l’aggiunta di colorazione a mano per gli esemplari da esporre nelle mostre. La colorazione a mano rende le sue opere più suggestive.

Se la vita è un gioco non poteva non cimentarsi nella serie completa di carte da gioco nel formato dell’ex libris che attira i collezionisti.

Le sue Opere

Letto 1002 volte

Posta commento come visitatore

0
  • Nessun commento trovato

Iscriviti alla newsletter

Dopo l'iscrizione ti verrà inviata un'e-mail con un link di conferma all'interno, cliccaci sopra per completare il processo.
 
A presto con le nostre ultime novità!

Ultimi Commenti

Ospite - SABRINA COSTA
Grazie Tommaso. Buona giornata!
Buongiorno Carollina,

nel caso in cui le opere non dovessero arrivare dopo il 31 maggio, varrà la...
Ospite - Carollina Fabinger
Caro Tommaso...sono ancora io con una questione urgente: vale la stampa postale (primo del 31.05.17)...
Buongiorno Sabrina,

La compilazione del modulo, non è obbligatoria, ma gradita.

Cordiali Salut...
Hi Mari,

For this we will inform our community by newsletter, Facebook page and here.

Regards.

Seguici su facebook

Seguici su Twitter