Giovedì, 14 Maggio 2015 17:03

Exlibris 2011: L'esoterismo

Vota questo articolo
(0 Voti)

Exlibris esoterismo

 

Miti, leggende e magia sono una creazione umana universale; nati in epoche e luoghi diversi, come spiegazione dei problemi con cui l’uomo si è misurato e che trascendono dalla nostra capacità di capire: il fine della vita, la sventura, il successo, la crudeltà, l’amore che a volte va oltre la vita e la speranza in un mondo migliore.

Quando abbiamo pensato alla realizzazione di un catalogo sulla magia non ci è venuto in mente di addentrarci nella magia nera e nell’ambiente che vi ruota intorno, ma se il pensiero vi è andato, istintivamente abbiamo poi subito scartato l’idea e abbiamo circoscritto il nostro lavoro ai contenuti filosofici dell’esoterismo, dell’occultismo, delle scienze magiche in generale e in modo particolare ci siamo soffermati sulla magia come arte e soprattutto sull’arte come magia.

Il nostro catalogo comprende alcuni artisti, ormai scomparsi, autori di pregevoli soluzioni figurative, contrassegnate talvolta da suggestive ambientazioni, ma che sempre comunicano messaggi che spesso hanno un grande impatto sociale, come si potrà leggere nell’introduzione scritta da  Benedetta e Costanza Palmirani  subito seguente a questa.

Gli artisti in quanto tali non spiegano il significato di ciò che realizzano, spesso i simboli, le metafore, le allegorie, perfino le sigle o le abbreviazioni sono rimandi chiari soltanto per coloro che appartengono, conoscono o hanno una qualche familiarità con il mondo delle scienze magiche, della Massoneria, dell’occultismo, dell’esoterismo. L’artista in quanto mago, deve avere un’iniziazione non solo tecnica, ma per così dire religiosa, mistica e filosofica.

L’occultismo nacque non in opposizione alla scientificità, ma piuttosto in relazione dialettica. Per i grandi maghi del XIX Secolo la magia era un’altra scienza, quella più elevata. Non è un caso allora che la definizione “scienze occulte” sia nata in questo periodo.

Tommaso Lo Russo

 

Sono moltissime le associazioni segrete moderne, come la Massoneria o l’Ordine dei Druidi, che basano la propria filosofia su simboli e rituali ed è dietro ad essi che celano la propria conoscenza esoterica. Chi si affida al potere dei simboli ritiene che essi siano in grado di comunicare una determinata realtà e possano esprimere una verità profonda, nascosta, a volte, anche nelle favole, nei miti, nelle parabole gnostiche, nelle immagini, nei rituali e nei messaggi onirici.

I simboli, che possono essere costituiti da una frase, da una parola o anche da un gesto, sono molto legati ai rituali. Perfino capi d’abbigliamento, determinati colori oppure oggetti, assumono un significato diverso all’interno di ciascuna associazione segreta: la loro connotazione cambia a seconda del sistema a cui appartengono, perciò l’interpretazione di un triangolo o di un sole da parte di un massone, di un rosacrociano e di una strega moderna, non necessariamente coincide.

Utilizzare simboli e riti, però, non significa semplicemente conoscere le “regole del gioco”: il loro potere è un tema molto “serio” nell’ambito della magia, poiché consente di ottenere effetti reali e concreti. Nonostante quanto comunemente si pensa, il pensiero magico funziona in maniera analoga al pensiero scientifico: i problemi da risolvere vengono astratti dal loro contesto e successivamente inseriti in un sistema simbolico dove possono trovare soluzione. Ciò che cambia è il sistema, non il metodo.

Il simbolo è capace di rivelare determinati aspetti della realtà – gli aspetti più profondi - che sfuggono a qualsiasi altro mezzo di conoscenza. Sono proprio questi simboli a parlare direttamente all’uomo, mostrandosi in modo immediato nella loro veste materiale. Attraverso l’utilizzo delle semplici parole i simboli riportano alla luce il significato essenziale dell’esistenza, altrimenti nascosto e proiettano l’uomo nella dimensione del sacro. Ritornando al catalogo, speriamo che il ventaglio delle opere proposte sia di qualche utilità in questo mistero che è la vita dell’artista e la magia che ad essa si accompagna. Per dirla con Remo Palmirani, le opere di questi artisti sono il frutto dell’onnipotenza dell’immaginazione.

Il tema della magia era una delle tante passioni di Remo Palmirani, grande collezionista e amante degli Ex Libris e dell’arte. Il suo entusiasmo e il suo essere instancabile nello studio e nel collezionare ha appassionato anche noi figli al lavoro di ricerca nei suoi archivi.

Noi eredi non abbiamo le capacità di nostro padre, ma vogliamo onorarne la memoria con una raccolta di opere legata ad alcuni degli artisti di Ex Libris che ha amato e che fanno parte della collezione, arrivata a contare più di 44.000 pezzi, che aveva amorevolmente realizzato in più di 25 anni di lavoro.

Per quello che ci riguarda, abbiamo sempre considerato nostro padre e l’Ex Libris come qualcosa di profondamente e intimamente correlati. È stato dunque un processo del tutto naturale quello che ci ha portato, specialmente negli ultimi anni, ad avvicinarci al mondo exlibristico e ad interessarci al collezionismo.

Per non limitare l’iniziativa semplicemente ad Ex Libris provenienti dalla collezione Palmirani abbiamo ideato un’operazione congiunta a Solstizio d’Estate, che ha fornito gli altri pezzi che vedete riprodotti nel presente catalogo. Speriamo che questo catalogo sia cosa gradita per tanti amici di Remo Palmirani e ci auguriamo che non spiaccia nemmeno ai detrattori che nulla gli dissero da vivo, ma che se ne sono occupati

dopo la scomparsa. Allo stesso modo speriamo che questo volume possa essere apprezzato anche dai “vecchi” cultori dell’Ex Libris e dai nuovi appassionati che hanno deciso di avvicinarsi a questo affascinante e stimolante mondo.

 

Benedetta e Costanza Palmirani

 
Letto 2411 volte

Posta commento come visitatore

0
  • Nessun commento trovato

Iscriviti alla newsletter

Dopo l'iscrizione ti verrà inviata un'e-mail con un link di conferma all'interno, cliccaci sopra per completare il processo.
 
A presto con le nostre ultime novità!

Ultimi Commenti

Ospite - SABRINA COSTA
Grazie Tommaso. Buona giornata!
Buongiorno Carollina,

nel caso in cui le opere non dovessero arrivare dopo il 31 maggio, varrà la...
Ospite - Carollina Fabinger
Caro Tommaso...sono ancora io con una questione urgente: vale la stampa postale (primo del 31.05.17)...
Buongiorno Sabrina,

La compilazione del modulo, non è obbligatoria, ma gradita.

Cordiali Salut...
Hi Mari,

For this we will inform our community by newsletter, Facebook page and here.

Regards.

Seguici su facebook

Seguici su Twitter